Alto contrasto
Sei qui: Home Accessibilità urbana Guida Metodologia

Guida all'accessibilità urbana

Metodologia: la valutazione del grado di accessibilita'

Sulla base dell'intera fase conoscitiva sono state valutate le strutture e percorsi rilevati. Le valutazioni sono riassunte in 6 categorie per diversa tipologia d'utenza. Le valutazioni sono state redatte in relazione a due categorie paradigmatiche della disabilita'. Per la disabilita' motoria,sono state considerate le persone costrette su sedia a ruota, per le disabilita' sensoriali, le persone che utilizzano il bastone lungo secondo i dettami delle scuole di mobilita' per non vedenti.

Inoltre sono state valutate le informazioni cardine per le persone sorde, utilizzandole come categorie paradigmatiche delle barriere comunicative. Per queste e' stato inserto non un giudizio di accessibilita', ma la presenza o meno di ausili o facilitazioni ambientali.

  • Ausilii testualisistemi di comunicazione testuali presenti
  • Allarmi visivisistemi di allarme visivi presenti
  • Nessun ausilio presentenessun ausilio per sordi

Categorie sintetiche: "IN AUTONOMIA, CON ASSISTENZA, ACCOMPAGNATORE CONSIGLIATO, ACCOMPAGNATORE NECESSARIO, CON DIFFICOLTA' ANCHE CON ACCOMPAGNATORE, NON ACCESSIBILE".

pittogramma giudizio accessibilita'
Pittogrammi identificativi sul grado di accessibilita' delle strutture e percorsi rilevati.

non accessibileIl giudizio "NON ACCESSIBILE": viene espresso quando l'accessibilita' alla struttura, o al percorso, non e' garantita. Anche con l'ausilio di un accompagnatore specifico.

con difficolta' anche con accompagnatoreIl giudizio di accessibilita' con "DIFFICOLTA' ANCHE CON ACCOMPAGNATORE": viene espresso quando, coesistono condizioni di "conflitto diffuse" e/o particolari ostacoli e impedimenti, che rendano necessaria la costante presenza di un accompagnatore, in grado di sopperire alle difficolta' e impedimenti elencati nelle schede.

accompagnatore necessarioIl giudizio di accessibilita' con "ACCOMPAGNATORE NECESSARIO": viene espresso quando, esistono condizioni di "conflitto" o singoli ostacoli e impedimenti che nella loro sommatoria sono considerati rilevanti, e comunque possono rendere inaccessibile e non fruibile in autonomia, gli accessi e gli spazi rilevati.

accompagnatore consigliatoll giudizio di accessibilita' con "ACCOMPAGNATORE CONSIGLIATO": viene espresso quando, esistono condizioni di "conflitto" o singoli ostacoli e impedimenti di non particolare rilievo, ma che comunque possono rendere inaccessibile e non fruibile in autonomia, gli accessi e gli spazi rilevati.

accessibile con assistenzaIl giudizio di accessibilita' con "ASSISTENTE": viene espresso quando, esistono condizioni circoscritte di "conflitto" tra la persona e l'ambiente, in grado, eventualmente, di essere superate con l'ausilio di un aiutante.

accessibile in autonomiaIl giudizio di accessibilita' in "AUTONOMIA": viene espresso quando non esistono condizioni di "conflitto" tra la persona e l'accessibilita' dell' ambiente rilevato.